Vjs Velletri ancora vincente: Cassandra stende il Sezze

000000000000000000000000000000000000000000000000000000000aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Ultima gara dell'anno e nona vittoria stagionale per il team di Stefano De Massimi.

Il calcio è una scienza inesatta e può portare in dotazione, sotto l'albero di Natale, delle sorprese. Ma la Vjs Velletri è più forte del proprio destino, anzi ne è l'artefice, e con una prestazione tutta grinta e carattere espugna il "Cesarino Tornesi" di Sezze superando l'ostacolo La Setina non senza soffrire ma meritando i tre punti al fischio finale.

Gara molto tesa, su un campo dove è difficile palleggiare visto il fondo in terra più simile ad una spiaggia che ad un terreno di gioco. I rossoneri iniziano subito a pressare, mentre i locali agiscono con l'intenzione di non prenderle. I pericoli, quindi, sono tutti di marca veliterna. I primi a provarci sono Tafani e Spagnoli, ma entrambe le conclusioni creano solo apprensione al vigile portiere di casa. Molto più pericolosa è una conclusione dello stesso Spagnoli, ben deviata in angolo. Il gol arriva intorno alla mezz'ora: splendido assist di prima sull'asse Spagnoli-Cassandra, il bomber veliterno brucia tutti sul tempo e a tu per tu con l'estremo difensore non sbaglia mettendo dentro il suo quattordicesimo centro stagionale. E' la rete che vale i tre punti, ma la Vjs Velletri potrebbe aumentare il vantaggio se non fosse troppo imprecisa negli ultimi venti metri. Si va al riposo sull'1-0 per i ragazzi di De Massimi.

Nella ripresa il copione non cambia, nonostante il campo pesante: la Vjs Velletri palleggia e prova sempre a manovrare, il Sezze sembra avere qualche colpo in canna da sparare in ripartenza. La pecca, se di pecca si può parlare, della Vjs Velletri è quella di non chiudere la gara. L'assedio nella metà campo avversaria non porta i frutti sperati, e così al 25esimo è Bernardi a fare il miracolo su una conclusione beffarda di Moussa deviata da un difensore e tolta dall'angolino basso grazie ad un prodigioso intervento del portierone veliterno. Numero uno della Vjs che si ripete al 28esimo respingendo con un gran riflesso il diagonale del numero nove locale. Scampato il pericolo, la Vjs con vitalità ed energia si riporta in avanti e spreca con Cassandra (pallone che scheggia il palo esterno) e si vede negato un rigore per un sospetto fallo in area sempre su Cassandra. Nei minuti finali, comunque, gli uomini di De Massimi chiudono tutti gli spazi e provano a chiudere la gara, senza rischiare nelle retrovie.

Una prova di carattere contro un'avversaria insidiosa. A dispetto del terz'ultimo posto, infatti, i setini sono rimasti in gara fino all'ultimo pur non impensierendo la retroguardia rossonera. La Vjs Velletri chiude il suo 2018 con 9 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, 25 reti fatte e 10 subite. Numeri che valgono, per ora, solo il secondo posto: la vittoria di rigore del Nuovo Latina Isonzo nel recupero ha incoronato i pontini quali campioni d'inverno. Una statistica che interessa poco al cammino della truppa di De Massimi: il 6 gennaio alle 14.30 al "Giovanni Scavo" arriva un Real Aprilia ostico, che naviga in acque tranquille ma vuole archiviare presto la pratica salvezza. Non sarà una passeggiata, mentre la corsa del treno rossonero deve continuare con serenità ed entusiasmo.

VJS VELLETRI: Bernardi, Masella, Moscato, Crepaldi, Bonanni, Simonetti, Fratarcangeli, Tafani, Spagnoli A., Cassandra, Pelliconi. Panchina: Morelli, Calcagni, Schiavetti, Calcatelli, Djeghim, Quattrocchi, Cimini, Spagnoli S., Passaretta. Allenatore: Stefano De Massimi.

Sponsor

Visite

0464120
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Totali
499
410
1535
3756
15009
23812
464120