Sala Stampa

Intervista a Stefano De Massimi: "Fiero e orgoglioso di questa Vjs Velletri"

00000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000000aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Intervista all'allenatore della Vjs Velletri dopo la vittoria contro il SS Pietro e Paolo (2-1). FOTO TRATTA DALLA PAGINA FACEBOOK DEL SS PIETRO E PAOLO.

Mister De Massimi, ieri è arrivata una bella vittoria contro un SS Pietro e Paolo lanciatissimo. Si può considerare il big match di giornata quello di Latina. Impressioni della gara?

L'impressione ad oggi è che si è trattata di una gran bella sfida e questo si evince dalla copiosa cornice di pubblico, dai servizi stampa a fine gara e dagli abbracci impolverati dei miei terminata la gara. Ci aspettava una partita importante contro una squadra lanciatissima e preparata e che giustamente si trova li a lottare per il podio finale. Tutto questo ci ha regalato ancora una volta motivazioni nuove e in settimana ai ragazzi avevo chiesto di realizzare qualcosa che ancora non avevamo fatto mai....ed ecco arrivata la quinta vittoria consecutiva fatta di identità, cuore e coraggio.

Ha colpito la serenità con cui la squadra, pur andando sotto dopo due minuti con un beffardo tiro cross infilatosi in rete in una gara dalla posta in palio altissima, ha continuato a giocare senza innervosirsi reagendo bene al colpo subito. Una prova di maturità…

Serenità è la parola chiave: è inutile a mio avviso portare all'estremo l'agonismo senza avere dalla propria parte un'anima e un'identità di gioco propositiva che porti la squadra ad apprezzare quello su cui lavora in settimana e poi riporta puntualmente la domenica in campo. Penso fortemente che il gruppo sia una visione collettiva di divertimento e, appunto, serenità e a questo punto della stagione competenza nei modi e nella messa in pratica di ciò che vogliamo essere.

Sono arrivate finalmente due reti da palle inattive, una da corner e una da calcio di punizione, ed entrambe le occasioni hanno premiato il gioco aereo. In situazioni difficili la Vjs Velletri sa sfruttare anche i calci da fermo oltre alla manovra corale che in alcuni campi è meno gestibile?

Quando a rete porti gli attaccanti dopo aver preso bene ampiezza e profondità col possesso e qualità puoi veramente ritenerti soddisfatto di come la squadra abbia interpretato la gara. L'errore da non commettere é proprio pensare che un fondo di gioco diverso dal nostro crei problemi allo sviluppo delle giocate. Al contrario allenando l'adattamento nelle settimane precedenti ci siamo trovati a nostro agio proponendo forte e bene soprattutto nel primo tempo.

Inutile guardare la classifica, ma vi aspettano sei finali: ti aspettavi una stagione così aperta ed emozionante?

Manca ancora veramente parecchio. 18 punti a disposizione per tutte le partecipanti al girone e da quello che emerge quasi tutte le domeniche non c'è mai un risultato già scritto anzi spesso ci sono sorprese quindi l'input rimane quello di considerare gli allenamenti a disposizione un motivo di crescita condizionale e tecnica. E' chiaro che chi ha intenzione di portare a casa punti può farlo solamente se supportato da freschezza di gambe e testa.

Domenica allo “Scavo” per l’ultima di marzo arriva il Norma, che si gioca le ultime chance per la salvezza. Un testa-coda dall’esito per niente scontato al di là dei pronostici…

Domenica pomeriggio torneremo a giocare allo "Scavo" e mi aspetto ancora una bella cornice di pubblico amico che frequenta le tribune per sostenere la propria squadra del cuore. Scenderemo in campo con l'obiettivo di regalare loro e a noi stessi un'altra domenica importante, nel segno e nell'educazione calcistica di questa Vjs Velletri.

Visite

0638927
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Totali
484
888
3948
4697
3868
22283
638927