Sala Stampa

De Massimi dopo il ko con la Vivace: "La differenza l'hanno fatta gli episodi"

AAADEMAS

Intervista al tecnico Stefano De Massimi dopo la sconfitta contro la Vivace (1-2).

Mister, una sconfitta in una gara in cui la Vjs Velletri ha tenuto testa agli avversari. Cosa non è andato, sul piano del gioco, visto il risultato?

Penso che la differenza mai come oggi l'abbiano fatta gli episodi che hanno girato benissimo da una parte e po' meno dall'altra, ma é stata una gran bella gara giocata ad altissimi ritmi da entrambe le squadre dove magari per distacco meritavamo noi qualcosina di più. Nel calcio bisogna sapere accettare i verdetti, considerarli step di crescita, ci teniamo stretti la prestazione alla prima gara ufficiale ma sinceramente avevo pochi dubbi sui miei ragazzi. In settimana avevamo lavorato veramente bene... sono fortunato ad accompagnare questo gruppo innamorato del calcio.

Nel finale avete effettivamente sofferto maggiormente la pressione della Vivace? Le sostituzioni hanno dato la freschezza sperata?

Sofferto mai...magari ho notato una certa esperienza di categoria in loro. Si prendevano le pause quando ne avevano bisogno ritardando il gioco, usavano poi molto bene la personalità nei falli tattici e sull'arbitraggio spesso portando le decisioni a loro vantaggio, questo é giusto, fa parte di un bagaglio che si fa col tempo. Un vissuto che aumenterà anche per noi di partita in partita. Per quanto riguarda i ragazzi subentranti non é mai facile entrare in corso, in settimana lavoreremo anche su questo concetto molto importante...la sostituzione va sempre intesa come arma a favore e mai come ripiego o ritirata dalla mischia.

L'approccio alla partita ti è piaciuto, considerando che nei primi cinque minuti avete subito un gol su una amnesia difensiva?

Bisogna sempre andare ad allenare. Si riparte che sia zona difensiva o imbucata d'attacco si spinge forte per migliorare noi d'assieme e di condizione. Naturalmente ad oggi ci sono cose che sviluppiamo meglio e altre da registrare, é tutto nelle nostre mani essendo figli di noi stessi...quest'anno sarà una grande avventura andare ogni domenica a difendere e offendere con la credibilità che proprio noi ci siamo conquistati lo scorso anno. Entriamo nella categoria in punta di piedi carichi però nel disturbare ogni forma di pronostico.

Visite

0620934
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Totali
192
495
1613
5319
8158
21493
620934