Sala Stampa

Intervista a mister De Massimi: "Dobbiamo alzare l'intensità delle proposte"

0000ademassimi1

Intervista all'allenatore della Vjs Velletri dopo il pareggio contro il Lanuvio (1-1).

Mister, ricomincia l'anno con un altro punto per la classifica. Al netto dell'economia del match, la Vjs Velletri è parsa piuttosto sciupona e sfortunata nel non capitalizzare le occasioni prodotte e nel prendere gol nell'unica vera insidia portata dagli avversari. Concordi?

Il punto in classifica naturalmente ce lo prendiamo e accettiamo quel che il campo poi ha sancito. Si parla di un pareggio che per come ê maturato mi lascia in testa più punti di domanda che euforia o soddisfazione. Certo é vero che pallino e occasioni goal pendono di gran lunga dalla nostra parte ma allo stesso tempo dobbiamo capire ponendoci domande corrette se veramente ognuno di noi interpreti della gara abbia dato il massimo. E non parlo certo di partecipazione e impegno perché per quello questa squadra e questi ragazzi sono entusiasmanti ma focalizzo l'attenzione sulle soluzioni e sui gesti tecnici. Credo che proprio su questo siamo inciampati e la non vittoria sia figlia di soluzioni e gesti tecnici valutati male nei momenti decisivi. Sicuramente la sosta non ci può esser stata amica anche perché credo che giocando uno sport d'assieme e propositivo ci sia sempre bisogno di continuità di allenamento e frequenza. Quindi qualche ruggine sulle idee e sui tempi per applicare i principi la possiamo accettare ed é lo scotto che ci porteremo dietro in settimana per preparare la prossima gara allo Scavo A e B tornati aperti dopo le festività. Fondamentale resta l'ambizione e la dedizione che ogni passo lo possiamo migliorare.

La prestazione ti ha soddisfatto, considerato anche il cambio di abitudini di allenamento dovuto alla pausa natalizia?

La prestazione é nostro dovere presentarla ogni domenica e su ogni campo. Un po' per amor proprio per quello su cui si lavora negli allenamenti e un po' per chi ci crede veramente a questa realtà che rimane di gran visibilità e di grande impatto sulla città. Non vorrei ripetermi ma l'obiettivo é proprio dentro questa domanda quando mi chiedete se siamo soddisfatti. Si risponde per esser corretti "mai " perché sempre c'è margine di miglioramento e bisogna andarlo a prendere credendoci.

Cosa è mancato ai tuoi, fortuna e sorte a parte, per vincere una partita che sulla carta era 'abbordabile' contro un'avversaria comunque coriacea?

Vincere sarebbe stato perfetto e un ulteriore dose di carica per un gruppo che sta moltiplicando se stesso. Quello che ci é mancato domenica lo dobbiamo andare a prendere questa settimana alzando l'intensità delle proposte e dando risposte corrette il più velocemente possibile a quello che il campo ti va a chiedere. Il gruppo deve continuare a lavorare per essere un tutt'uno con sé stesso e portare avanti la propria identità fino all'ultimo minuto dell'ultima gara. Questo é un campionato che non darà sentenze domani per noi.

Domenica a Nettuno si fa visita ad una delle formazioni più blasonate del campionato, reduce da qualche passaggio a vuoto e forse per questo più temibile per la voglia di riscatto che avrà...

Ogni gara é imprevedibile in questo girone. Puoi farti un opinione e la domenica dopo vieni puntualmente sorpreso da qualche risultato. La prossima gara sarà quindi difficile prepararla e interpretarla tanto quanto le altre affrontate e a seguire ma sono sicuro che ognuno di noi una volta scesi in campo giocheremo per creare e mai per guardare rispettando la forza dell'avversario certamente ma con la voglia e la consapevolezza di proporre le nostre idee perché ci crediamo e dopo questo pareggio stretto ci dobbiamo credere ancora di più.

Visite

0714994
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Totali
121
681
3838
5883
25669
26442
714994